Comunità di postnoviziato - OFM Conv - Anno formativo 2015-2016. Istituto Teologico S.A.D.

Clicca sull'immagine per saperne di più su San Francesco.

Frati in preghiera

Rapisca, ti prego, o Signore,l'ardente e dolce forza del tuo amore la mente mia da tutte le cose che sono sotto il cielo, perché io muoia per amore dell'amor tuo, come tu ti sei degnato morire per amore dell'amor mio.

Santa Maria Madre di Dio prega per noi

Ave, Signora, santa regina, santa Madre di Dio, Maria,che sei vergine fatta Chiesa.

Giovani frati itineranti

Una gita a Perugia

domenica 29 novembre 2015

slider pictures













lunedì 7 settembre 2015

Natività della Beata Vergine Maria - Mt 1,1-16.18-23



La nascita di Gesù Cristo segna l’entrata definitiva di Dio nella storia umana; questo avviene nella pienezza del tempo, quando si compiono “i giorni del parto”! Una gestazione lunga generazioni, condotta dallo Spirito Santo operante attraverso la vita degli antenati Gesù.
Un ruolo del tutto singolare è quello ricoperto da Maria: Dio riserva per sé l’esistenza di questa creatura e si compiace della sua umile e libera adesione al Suo progetto. L’azione di Dio nella storia interagisce con la vita dell’uomo e richiede una conversione dei proprio pensieri e progetti: è quello che succede a Giuseppe, uomo giusto, che si lascia condurre dalla mano del Signore, facendo spazio a qualcosa di più grande di lui, per il bene più grande di tutti: la salvezza dell’umanità.

Il Signore Dio compie davvero grandi cose nella vita degli uomini… quanto siamo disposti a dare spazio, a giocare la nostra libertà per questo? Solo in questo spazio, anche oggi, Dio prende carne e si fa presente nella nostra storia.

domenica 30 agosto 2015

XXII Domenica del Tempo Ordinario - Mc 7,1-8.14-15.21-23



Ancora una volta abbiamo bisogno della Parola dura ma liberante di Gesù per prendere contatto con una realtà che ci abita: noi stiamo più attenti alla forma che alla sostanza, perché pensiamo che sia la buccia esterna da salvaguardare, così che nulla di male possa entrare…
«Ipocriti!», sappiamo bene che questa buccia ci serve più per nascondere il male che c’è in noi che ad arginare quello che viene da fuori.
«Non cercare più la pace, ma datti lì dove sei; smetti di guardarti ma guarda i tuoi fratelli e sorelle che sono nel bisogno. […] Chiediti piuttosto come puoi oggi amare di più […]. Tutto si risolverà nell’amore! […] Smetti di vedere i difetti che [l’altro] ha; guarda piuttosto i tuoi difetti e sappi che sei perdonato, che a tua volta puoi perdonare gli altri ed entrare oggi in questa conversione dell’amore» (J. Vanier, La comunità).

Si tratta ancora e sempre dello stesso movimento di conversione: non guardare la punta del nostro naso, non cercare difesa ad oltranza, non chiuderci a riccio, ma essere estroflessi, lasciarci andare nel movimento dell’amore, attenti più alla sostanza del darsi che alla forma del proteggerci!

venerdì 14 agosto 2015

Assunzione della Beata Vergine Maria - Lc 1,39-56


Nella solennità dell’Assunzione della Beata Vergine, è bello contemplare Maria, alla fine della sua esistenza terrena, elevata nella gloria in corpo e anima vicina al Figlio suo. La tomba vuota di Maria è un richiamo preciso al sepolcro vuoto del Signore. Significa dunque celebrare la vittoria definitiva di Dio, che anticipa con Maria la sorte finale di tutti i credenti. Il progetto di Dio si realizza grazie alla disponibilità di una umile creatura, che sceglie di seguire la via del Signore senza rivendicare diritti e privilegi. L’invito per tutti noi è quello di ripetere con Lei il canto del “magnificat”, certi che Dio è dalla nostra parte nella lotta contro la violenza, l’orgoglio, la prepotenza. Anche la nostra vita è un cammino; chiediamo il dono della vera fede, capace di illuminare la meta finale, il Cielo.