giovedì 14 agosto 2014

Assunzione della Beata Vergine Maria Lc 1,39-56



Oggi contempliamo l’incontro di due donne, un incontro fatto di gesti, di sussulti, di lodi e benedizioni. Forse non ci pensiamo mai troppo, ma quando incontriamo un'altra persona, in noi nasce una doppia reazione: una esteriore e una interiore, la prima affidata ai gesti  e la seconda  affidata alle emozioni. Contemplare questi ambiti relazionali significa entrare nel sacrario della relazione, ascoltare la qualità del nostro legame con l’altra persona; significa chiederci: “Il sentimento generato dall’incontro con l’altro in che modo implica la mia vita di fede?” Maria condivide la gioia di diventare mamma e la esprime come un incontro profondo con Dio. Ella annunzia la fedeltà e la protezione che Dio ha donato alla sua vita attraverso il dono di quel bambino.

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento