giovedì 3 ottobre 2013

Adorazione Eucaristica

Cari giovani, carissimi amici..
..GIOIA E PACE NEL SIGNORE!

Come frati desideriamo invitarti a sostare nella preghiera con noi, per vivere un momento di comunione e intimità con il Signore.
Per la nostra scelta di vita la preghiera è il centro e il perno attorno cui ruota tutto il nostro vivere: studio, lavoro, fraternità, servizio pastorale, svago, incontro con parenti, amici, laici ecc...
La ricerca del volto di Dio che ha fede in noi, ma che ama farsi ricercare continuamente, ci porta a incardinare la fatica, il fascino e la bellezza del "tenere fisso lo sguardo su Gesù, autore e perfezionatore della fede" (Eb 12,2).
Per noi francescani passa attraverso l'appassionante ricerca quotidiana, esperienza coinvolgente e stimolante anche nelle "pieghe" di una vita ordinaria che a volte sa di ripetitivo, di monotono, ma mai scontato!
Allora le porte del nostro convento sono aperte anche a te, per condividere la liturgia del lunedì sera che prevede un'ora di preghiera, tra VESPRO e ADORAZIONE.

Frati in preghiera
Il VESPRO è la preghiera della Chiesa universale, dove tutti lodano il Signore usando le stesse parole; è bello poter lodare e ringraziare Dio rendendoci una voce sola, simbolo di concordia e unità. Il nostro serafico padre san Francesco ha insegnato, non solo ai suoi frati, ma anche a tutti i fedeli, a pregare facendosi coro, facendosi davvero fratelli uniti in Cristo.
Il vespro è dunque una preghiera espressa essenzialmente in modo corale e vocale.

A seguire c'è, appunto, l'ADORAZIONE EUCARISTICA con l'esposizione sull'altare del Santissimo Sacramento. Questa è l'occasione privilegiata per incontrare Gesù che parla direttamente al nostro cuore, dove è Lui  a farla da "padrone". Generalmente accompagnamo la presenza Eucaristica con il canto di canoni che ci aiutano ad entrare nell'essenzialità dell'incontro con il Signore. Accompagnamo l'adorazione con una breve lettura spirituale. Il resto del tempo è vissuto nel silenzio e nell'incontro con Lui. Amiamo, inoltre, incontrare il Signore della vita che si è incarnato, in modo che il nostro corpo accompagni l'anelito a Dio. Esprimiamo, attraverso la nostra postura, la nostra presenza nella preghiera: spesso lo facciamo in ginocchio, per esprimere la nostra riconoscenza e la nostra gratitudine a colui che davvero è grande!

Alcuni di voi forse vorrebbero domandarci
"Ma a cosa serve pregare?"

Per noi frati e per tutto ciò che viviamo
la preghiera è respiro, è ossigeno!

"Youcat", il catechismo per giovani, esprime così la risposta a questa domanda: "Di certo Dio non ha bisogno delle nostre preghiere per venirci in aiuto; che noi preghiamo dipende dalla nostra volontà; chi non prega e non vuole pregare si rinchiude in se stesso. Solo chi prega si apre e si rivolge a colui che è causa di ogni bene; chi prega torna a casa da Dio. A questo modo la preghiera pone l'uomo in un corretto rapporto nei confronti di Dio, che rispetta la nostra libertà" (Youcat n.486).


Ti aspettiamo allora a pregare con noi...
...il lunedì sera dalle 19 alle 20



clicca qui per tornare alla PAGINA INIZIALE




Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento