sabato 8 marzo 2014

I Domenica di Quaresima, Mt 4,1-11



Poter leggere che Gesù è forte contro la tentazione e vince il male non è solo una bella notizia, ma la speranza certa che siamo salvati da Lui con la sua passione, morte e resurrezione. L’uomo non è così forte, si lascia tentare dal male e mangia del frutto dell'albero; egli vuole la certezza di stare bene, la sicurezza di riuscire sempre vincitore. Ma la fede, questo grande dono, fortunatamente vela tale sicurezza, portandoci dalla certezza alla promessa: essere con Lui dopo la tappa di questa vita terrena. E non dobbiamo nemmeno cambiare molto, ma continuare a vederlo come “l'albero buono da mangiare, gradevole agli occhi e desiderabile”, non da possedere quanto invece da contemplare.

Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento