venerdì 6 settembre 2013

XXIII Domenica del Tempo Ordinario Lc 14,25-33


Il Signore Gesù, anche in questa domenica, ci invita ad essere suoi discepoli, a seguire Lui; per fare questo è necessario prendere la propria croce, scegliere di rinunciare alle nostre sicure “ricchezze”. Questo cammino di sequela è per la nostra felicità, per una pienezza di vita. Questa sequela, concretizzata nella vocazione, può diventare anche dolorosa, anche infelicità, se vissuta in modo sconsiderato, senza fare i conti con le nostre possibilità, con i nostri limiti. Il Signore ci chiede di seguirlo, di affidarci a Lui, ma conoscendo e accogliendo i nostri limiti: solo così potremo seguirlo in vera libertà.


Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento