venerdì 5 luglio 2013

XIV Domenica del Tempo Ordinario Lc 10,1-12.17-20


L'annuncio del regno di Dio avviene andando per il mondo come agnelli, nella povertà, annunciando la Pace. Questo episodio del vangelo ci invita a camminare controcorrente. Non è attraverso la forza umana che si annuncia la presenza di Dio, ma è con la docilità alla Sua volontà a partire dall'ascolto della Sua voce. Lo Spirito Santo, che vive in noi come dono dal valore incommensurabile, ci permette di vivere questo straordinario rapporto con Lui e di testimoniarlo. Il mondo si mostrerà anche riottoso e ostinato verso questo "santo" annuncio, ma a noi è chiesto di portare la sua Parola di pace con tutta la nostra vita, fatta di parole ed opere. Allora i nostri nomi saranno scritti in cielo, e questo conta più persino di ogni forza capace di schiacciare il male nel nome di Gesù. Rallegriamoci e lodiamo il Signore per il discepolato, dono che Egli ha lasciato ad ogni cristiano.


Reazioni:

0 commenti:

Posta un commento